Il bando delle stoviglie in plastica è una misura efficace?


Il bando delle stoviglie in plastica è una misura efficace?

Per ridurre l'inquinamento dei mari l'Unione Europea vuole proibire l'uso di piatti e posate in plastica. Anche se il 90% dell'inquinamento marino mondiale è causato da 10 fiumi extraeuropei, i piatti di plastica non figurano neppure tra i primi 10 oggetti trovati sulle spiagge europee e la plastica usata per produrre piatti e posate rappresenta una piccolissima parte di tutta la plastica utilizzata in Europa: lo 0,6%. Vietare piatti e posate in plastica non sembra quindi ridurre l'inquinamento marino e danneggia l'occupazione del settore. Inoltre, l'impatto ambientale di un prodotto si misura considerandone l'intero ciclo di vita non soltanto il suo fine vita e lo studio LCA promosso da Pro.mo dimostra che l'impatto ambientale del ciclo di vita delle stoviglie monouso in plastica è mediamente inferiore ad alternative ritenute più "green". Per... continua>>>


Aristea è presente al Flash Mob "FERMI TUTTI!"


Aristea è presente al Flash Mob


CONTINUA>>>


Il Tar boccia le ordinanze "plastic free"


Il Tar boccia le ordinanze


Di seguito alcuni articoli a proposito della bocciatura, da parte del TAR, delle ordinanze "Plastic... CONTINUA>>>


Conseguimento certificazione BRC


Conseguimento certificazione BRC


ARISTEA è lieta di comunicare che quest'anno ha conseguito la prestigiosa certificazione BRC Packaging per i propri siti produttivi di Battipaglia e Contursi Terme. L'ente di Certificazione Bureau Veritas, che ha svolto gli audit di certificazione, ha verificato l'efficacia del sistema di... CONTINUA>>>